Home » Festival e Concerti » Cosa portare ad un concerto all’aperto

Cosa portare ad un concerto all’aperto

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Partecipare ad un concerto all’aperto è in assoluto una delle esperienze più suggestive che si possano vivere.

Non solo per la possibilità di ascoltare dal vivo la musica che si preferisce, ma anche per quanto riguarda le emozioni che si vivono durante l’attesa che si accendano i microfoni, infatti quasi sempre si arriva molte ore prima dell’inizio del concerto per accaparrasi i posti migliori.

Proprio perché si tratta di un occasione che rimarrà impressa nella nostra memoria è bene preparasi l’equipaggiamento giusto affinché niente e nessuno possa rovinare il concerto al quale da sempre sogniamo di assistere.

Che cosa mettere nello zaino

Andare ad un concerto senza zaino è come partire per il deserto senza borracce d’acqua. Quasi sempre per arrivare al luogo dell’evento si deve viaggiare e trascorrere molte ore fuori casa, perciò è bene attrezzarsi.

Potrebbe essere un’idea interessante valutare di scegliere uno zaino porta pc, infatti portare il vostro portatile con voi vi permetterà di condividere sui Social l’attesa del concerto e mettervi in contatto con altri amici che partecipano alla manifestazione.

Lo zaino porta pc, oltre a essere l’ideale per proteggere i vostri strumenti tecnologici, può contenere tutte le cose che vi servono.

Nel proprio zaino non devono mancare alcune cose come ad esempio:

  • i propri documenti di riconoscimento;
  • un ombrello per il sole da usare mentre si attende l’inizio;
  • della crema solare nel caso il concerto si tenga in mesi particolarmente caldi;
  • un K-wai per gli acquazzoni improvvisi;
  • cappellino;
  • spray anti zanzare;
  • delle salviette umidificate per qualsiasi esigenza;
  • uno stick contro le punture di insetto;
  • un analgesico per eventuali attacchi di mal di testa;
  • qualcosa da sgranocchiare che non si deteriori durante il viaggio, i classici panini vanno benissimo ma è meglio trasportarli in un apposita borsa frigo;
  • per il bere sono consigliabili le moderne borracce o counque non bevande né in vetro né alcoliche;
  • una cartina geografica del luogo in cui ci si reca, può essere utile, se vi avanza tempo, per fare una breve visita turistica;
  • un caricatore portatile di batteria per smatphone, table e pc, così non si rischia di restare a “secco” di batteria;
  • un cambio di vestiti in modo da avere una maglietta pulita quando inizia lo spettacolo;
  • un materassimo da yoga così durante l’attesa si starà più comodi;
  • un sacco a pelo se si ha intenzione di accamparsi molte ore prima;
  • meglio non portare consè molti contanti, è più siucra una carta ricaricabile.

Attenzione agli oggetti smarriti

In realtà sono molte le cose che vi potrebbe venire in mente di portare con voi ad un concerto, magari anche un gadget – tipo una sciarpa – del cantante o del gruppo musicale che terrà il concerto a cui assisterete.

Dovete, però, tenere conto di non riempire troppo il vostro zaino perché altrimenti sarà una zavorra che vi impedirà di muovervi agilmente.

Inoltre, in alcuni concerti è vietato entrare con borsoni e zaini che possano contenere più di 10 litri.

Ciò che invece è assolutamente consigliato fare è etichettare ogni oggetto con il proprio nome e numero di cellulare in modo che in caso di smarrimento ci saranno più probabilità di recuperarlo.

Dopo il concerto di Vasco Rossi al Modena Park è stata recuperata una mole incredibile di oggetti smarriti tra cui: 111 smartphone e 3 Tablet, 1.200 mazzi di chiavi, 670 paia di occhiali e perfino una statuetta di San Pio da Pietrelcina.

È chiaro che trattandosi di un raduno che conta parecchie migliaia di persone, bisogna evitare di agire in modo distratto.

Assistere ad un concerto è sicuramente un’occasione spensierata, ma da fare sempre tenendo la testa sul collo se si vogliono evitare spiacevoli sorprese quando il palco rimane vuoto e la musica finisce.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 5]